Corso di apnea

Il corso, secondo la didattica CMAS, è suddiviso in 2 gradi di brevetto, con lezioni sia pratiche che teoriche. Il corso è studiato in modo da avvicinare gradualmente ogni partecipante al meraviglioso e istintivo mondo dell’apnea.

Serve un corso per andare in apnea?
Temo proprio di si, il corso e in particolare il primo grado, è consigliato a tutti quelli che vogliono impegnarsi in un’attività sportiva non tanto dal punto di vista dello sforzo fisico, ma soprattutto da quello della concentrazione e della conoscenza di sé stessi. Si apprendono poi da dei veri esperti le tecniche avanzate ed i “trucchi del mestiere”.

Cosa si impara in definitiva nei corsi di apnea?
Si aumenta la sicurezza, imparando a conoscere e a non incorrere nelle patologie legate all’apnea. Si evita di sprecare le proprie energie (molto preziose in apnea), studiando le tecniche per immergersi e nuotare sott’acqua. Si conosce infine maggiormente se stessi, apprendendo metodologie di rilassamento e concentrazione.

E se uno spende i soldi per il corso, ma alla fine non riesce comunque a scendere sott’acqua?
A questa domanda non sappiamo cosa rispondere, infatti non è mai capitato. Tutti coloro che hanno partecipato al corso hanno aumentato i loro standard e oggi nuotano felici sott’acqua.

Pre-requisiti:

  • Certificato medico + elettrocardiogramma per attività sportiva non agonistica.
  • Foto tessera digitale.

Cosa ti rilascia la Sub Tre Mari?

  • Brevetto ANIS + attestato di Apnea 1° o 2° grado.

Entrambi comprendono:

  • Accesso a 9 lezioni in piscina
  • 5 lezioni di teoria
  • 5 lezioni in acque libere
  • 1 lezione presso  la piscina Y-40 di Montegrotto
    • Manuale